Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

EMERGENZA COVID-19: INDICAZIONI PER INGRESSO IN ITALIA E IN COLOMBIA.

Data:

02/12/2021


EMERGENZA COVID-19: INDICAZIONI PER INGRESSO IN ITALIA E IN COLOMBIA.

ATTENZIONE: Considerata la situazione epidemiologica in Europa, la Farnesina raccomanda a tutti i connazionali di evitare viaggi all’estero se non per ragioni strettamente necessarie.

Si fa altresì presente che considerato l’alto numero dei contagi in molti Paesi europei, non si possono escludere future ulteriori restrizioni agli spostamenti che rischierebbero di complicare eventuali rientri in Italia, considerato che non vi sono voli diretti dalla Colombia.

Si ricorda che è disponibile all'indirizzo: https://infocovid.viaggiaresicuri.it/ un questionario interattivo per verificare la normativa italiana in vigore in merito agli spostamenti da/per l’estero.

INFORMAZIONI IMPORTANTI SULLE CERTIFICAZIONI DI VACCINAZIONE

La Circolare del Ministero della Salute italiano n. 42957 del 23/09/2021 stabilisce che, fatto salvo quanto previsto dalla normativa vigente in materia di ingressi transfrontalieri:

  • Le certificazioni di vaccinazione rilasciate dalle Autorità sanitarie straniere a seguito di vaccinazione con i vaccini riconosciuti dall’EMA ovvero Comirnaty (PfizerBioNtech), Spikevax (Moderna), Vaxzevria (AstraZeneca), COVID-19 Vaccine Janssen (Janssen-Johnson & Johnson), o con i vaccini Covishield (Serum Institute of India), R-CoVI (R-Pharm) e Covid-19 vaccine-recombinant (Fiocruz), sono considerate come equipollenti alla certificazione verde COVID-19 per le finalità previste dalla legge, purché riportino i dati identificativi del titolare (nome, cognome, data di nascita), i dati relativi al vaccino (denominazione e lotto), data/e di somministrazione, dati identificativi di chi ha rilasciato il certificato (Stato, Autorità sanitaria), e siano redatte in italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco (ove fossero rilasciate in un’altra lingua, dovranno essere accompagnate da una traduzione giurata).
  • I suddetti vaccini sono considerati validi ai fini dell’emissione della Certificazione verde Covid-19 a favore dei cittadini italiani (anche residenti all’estero) e ai loro familiari conviventi, nonché ai cittadini stranieri che dimorano in Italia per motivi di lavoro o studio e a tutti i soggetti iscritti a qualunque titolo al Servizio Sanitario Nazionale che sono stati vaccinati all’estero. Queste persone potranno richiedere, se si trovano già sul territorio italiano, il rilascio delle certificazioni verdi COVID-19, emesse dalla Piattaforma nazionale-DGC sulla base dei criteri di emissione stabiliti dalla norma di legge, recandosi presso le Aziende Sanitarie locali di competenza territoriale.

Per maggiori informazioni sui vaccini autorizzati: https://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioFaqNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=255 

Per maggiori informazioni su come ottenere la Certificazione verde COVID-19 (Green Pass): https://www.dgc.gov.it/web/ottenere.html

 

REQUISITI PER L'INGRESSO IN COLOMBIA

Per entrare in Colombia è OBBLIGATORIO:

A partire dall’8 giugno 2021 è stata avviata una nuova fase di progressive riaperture a riattivazione economica a livello nazionale, le cui misure variano in base all’andamento dei contagi (il rischio di contagio resta comunque elevato in tutto il Paese). Si raccomanda pertanto di consultare costantemente, oltre al sito dell’Ambasciata d’Italia a Bogotà, i siti e i social del Ministero della Salute colombiano e delle diverse municipalità per aggiornamenti sulla situazione sanitaria e il sito di Migracion Colombia.

IMPORTANTE: Dal 16 novembre 2021 per i maggiorenni (e dal 30 novembre per i maggiori di 12 anni) entra in vigore a livello nazionale il requisito dell’esibizione del certificato di vaccinazione per poter accedere a determinati luoghi pubblici e stabilimenti (tra i quali anche bar e ristoranti), attività ed eventi dove si possano presentare concentrazioni di persone. Inizialmente verranno accettati anche i certificati relativi alla somministrazione della prima dose di vaccino. In base alle indicazioni delle Autorità locali, potranno essere presentati anche i certificati di vaccinazione stranieri. I cittadini colombiani e i cittadini stranieri residenti in Colombia che si siano vaccinati all’estero potranno richiedere la generazione del certificato di vaccinazione colombiano tramite la piattaforma https://mivacuna.sispro.gov.co/MiVacuna

L’emergenza sanitaria in Colombia le misure di isolamento selettivo sono al momento estese fino al 28 febbraio 2022 compreso.

Le frontiere terrestri, marittime e fluviali con Brasile, Ecuador, Panama e Perù sono state riaperte dal 19 maggio 2021.

I connazionali che si trovano in Colombia devono attenersi scrupolosamente alle indicazioni delle Autorità colombiane per la prevenzione del contagio.

 

MISURE E INDICAZIONI PER IL RIENTRO/INGRESSO IN ITALIA

L’ingresso in Italia dalla Colombia (confermata nel Gruppo E dal D.P.C.M. del 02.03.2021) e’ consentito solo in presenza di precise motivazioni. Non sono consentiti al momento spostamenti per turismo.

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale mette a disposizione un questionario con le informazioni di carattere generale sulla normativa vigente in Italia in materia di spostamenti da/per l’estero al seguente link : https://infocovid.viaggiaresicuri.it/.

Si consiglia quindi di compilare il questionario per assicurarsi di rientrare nelle categorie per le quali e’ consentito al momento l’ingresso in Italia.

Con l’ordinanza del Ministero della Salute italiano del 22.10.2021, in vigore a partire dal 26 ottobre, sono stati prorogati per il momento almeno fino al 15 dicembre:

  • L'obbligo, per chi faccia ingresso nel territorio nazionale da Stati o territori rientranti nell'elenco E (tra cui la Colombia) dell'allegato 20 del DPCM 2 marzo 2021, di presentare un'attestazione di essersi sottoposto, nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale, a tampone (test molecolare o antigenico) risultato negativo (i bambini di età inferiore ai 6 anni sono esentati dal test molecolare o antigenico);
  • L'obbligo, per chi entri in territorio nazionale dai Paesi di cui all'elenco E (tra cui la Colombia) dell'allegato 20, di osservare un periodo di quarantena domiciliare di 10 giorni, e di sottoporsi a tampone (test molecolare o antigenico) al termine di tale periodo;
  • L'obbligo a partire dal 24 maggio 2021 per chiunque faccia ingresso nel territorio nazionale dai Paesi di cui agli elenchi B, C, D ed E, di compilare il EU Digital Passenger Location Form (dPLF) disponibile al seguente link: https://app.euplf.eu. Solo in caso di comprovati impedimenti tecnologici, è possibile utilizzare il modulo cartaceo presente al seguente link: https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html.

Sono previste delle eccezioni all’obbligo di tampone e di isolamento che si invita a consultare CON ATTENZIONE: https://www.esteri.it/mae/resource/doc/2021/10/restrizioni_allingresso_in_italia_-_2510.pdf 

In caso di insorgenza di sintomi COVID-19, resta fermo l'obbligo per chiunque di segnalare tale situazione con tempestività all'Autorità sanitaria e di sottoporsi, nelle more delle conseguenti determinazioni dell'Autorità sanitaria, ad isolamento.

Si invita infine a consultare con la compagnia aerea di riferimento l’eventuale esistenza di ulteriori documenti da presentare all’imbarco, e a verificare le condizioni ed i requisiti in vigore nel Paese dove si effettuerà il transito aeroportuale.


331