Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Registrare un divorzio

 

Registrare un divorzio

REGISTRARE UN DIVORZIO

Le sentenze di divorzio o atti notarili di divorzio eseguiti all'estero NON sono automaticamente validi in Italia, devono essere trascritti presso l'Ufficio dello Stato Civile del Comune dove risulta registrato il relativo atto di matrimonio. L’interessato/a deve essere residente in Colombia.

Per richiedere la trascrizione del divorzio si dovrà presentare uno dei seguenti documenti:

  1. o la sentenza, che dovrà essere "passata in giudicato" e dovrà indicare “fin de los efectos civiles del matrimonio”;
  2. o l'atto notarile (emesso in quanto le persone sono in mutuo accordo per lo scioglimento del matrimonio).

DOVE RICHIEDERE IL SERVIZIO

  1. presentandosi personalmente presso l’Ambasciata d’Italia a Bogotà, prenotando un appuntamento per “Servizi Consolari” attraverso la sezione Appuntamento Consolare On line ;
  2. presentandosi personalmente presso uno dei nostri Uffici in Colombia;
  3. Rivolgendosi direttamente al proprio Comune di iscrizione AIRE (in questo caso è necessario rivolgersi all'Ufficio di Stato Civile comunale).

1.DOCUMENTI DA PRESENTARE PER DIVORZIO AVVENUTO IN COLOMBIA

a) Modulo di richiesta di trascrizione, debitamente compilato e firmato;

b) Dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio;

c) Atto di divorzio (Sentenza del Tribunale o Atto Notarile) munito di Apostille, rilasciata da Cancillería de la Republica de Colombia e traduzione;

d) Copia del passaporto italiano valido del dichiarante;

 

2.DOCUMENTI DA PRESENTARE PER DIVORZI IN ALTRI PAESI

a) Modulo di richiesta di trascrizione, debitamente compilato e firmato;

b) Atto di divorzio ( Sentenza del Tribunale o Atto Notarile) in originale rilasciato dall’Autorità competente del Paese di origine (non l’atto emesso dalle autorità colombiane sulla base dell’atto straniero), con il timbro validità formale e sostanziale apposto dall’Autorità italiana competente nel territorio di emissione;

c) Apostille dell’Atto originale rilasciata dall’Autorità competente nel territorio di emissione;

d) Traduzione dell’Atto accompagnata dalla dichiarazione di conformità all’originale apposto dall’Autorità italiana competente nel territorio di emissione dell’Atto;

e) Fotocopie dei documenti d'identità dei coniugi.

 

  • Se i documenti possiedono scritte o annotazioni nel retro del foglio, si devono presentare anche le fotocopie del retro del suddetto foglio. 

L’Ambasciata provvederà ad inviare una e-mail all’interessato sull’effettiva trasmissione delle pratiche all’autorità di competenza. Non è quindi necessario chiedere informazioni sullo stato della pratica in quanto di competenza di altre autorità.

Si raccomanda pertanto di voler fornire un indirizzo e-mail valido e di comunicare gli eventuali aggiornamenti dei propri contatti.


200