Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Richiesta di matrimonio consolare

Se un cittadino italiano è residente in Colombia ed iscritto all’AIRE ed ha intenzione di sposarsi in Ambasciata (casi previsti dall’art.12 del d. Lgs. 71/2011) dovra’ recarsi in Ambasciata negli orari di ricezione del pubblico e presentare la seguente documentazione:

  • certificato di nascita (che sara’ emesso dal Comune di nascita)e di stato libero (che sara’ emesso dall’Ambasciata)in originale per il cittadino italiano;
  • certificato di stato libero e di nascita apostillati e tradotti in italiano la cui traduzione sia accompagnata dall’apostille della firma del traduttore per il nubendo straniero;
  • la richiesta_di_pubblicazioni_di_matrimonio (art.3 tabella diritti consolari) con entrambi i nubendi presenti che la dovranno sottoscrivere presso l’Ambasciata d’Italia a Bogotà.

Le pubblicazioni saranno affisse sull’albo consolare dell’Ambasciata e su quello del Comune italiano di appartenenza (sarà l’Ambasciata a richiederlo al Comune) per un minimo di otto giorni in cui siano comprese due domeniche.

Il/la cittadino/a straniero/a dovra’ presentare, una volta effettuate le pubblicazioni e anteriormente alla celebrazione del matrimonio il nulla osta al matrimonio da parte dell’Ambasciata del Paese dove risulta l’iscrizione quale residente all’estero