Se un cittadino italiano è residente in Colombia e ha intenzione di sposarsi in Italia può avanzare presso l’Ambasciata d’Italia a Bogotà la richiesta di pubblicazioni recandosi in Ambasciata negli orari di attenzione al pubblico presentando la seguente documentazione:

  • certificato di nascita e di stato libero in originale per il cittadino italiano. In alternativa, il cittadino italiano può presentare un’autocertificazione dove dichiara luogo e data di nascita e il suo stato civile;
  • certificato di stato libero e di nascita apostillati e tradotti in italiano la cui traduzione sia accompagnata dall’apostille della firma del traduttore per il nubendo straniero;
  • la richiesta di pubblicazioni (art.3 tabella diritti consolari) con entrambi i nubendi presenti che la dovranno sottoscrivere presso l’Ambasciata d’Italia a Bogotà.

Le pubblicazioni saranno affisse sull’albo consolare dell’Ambasciata e su quello del Comune italiano di appartenenza (sarà l’Ambasciata a richiederlo).

Alla scadenza le pubblicazioni saranno inviate presso il Comune ove si celebrerà il matrimonio il “Certificato di avvenute pubblicazioni” (art. 2C tabella dei dirtti consolari) e la “Delega alla celebrazione del matrimonio” (art. 2B tabella diritti consolari).